loading...
CLOSE
10 Luglio 2018

CREDITO D’IMPOSTA RICERCA E SVILUPPO PER IL SETTORE MODA (L.190/2014)

All’interno dei progetti di ricerca e sviluppo per i quali è possibile richiedere il Credito d’Imposta ricordiamo l’ammissibilità delle attività collegate alla ideazione e realizzazione dei nuovi campionari di nuovi prodotti per il settore tessile e della moda. La possibilità è estesa non solo al settore tessile ma anche a tutti gli altri settori afferenti alla produzione creativa come ad esempio le calzature, gli occhiali, la gioielleria, la ceramica ecc..

Con il parere favorevole del Mise dello scorso settembre, a conferma di quanto già stabilito in precedenza dall’Agenzia delle Entrate, è stato fatto un importante passo avanti per le imprese del settore moda che vogliono investire in innovazione e ricerca e che, con questa agevolazione, potranno trovare un sostegno alle loro attività. Potranno considerare rilevanti le attività di ricerca industriale e sviluppo pre-competitivo o meglio l’insieme dei lavori organizzati dall’impresa ai fini dell’elaborazione e della creazione di nuove collezioni di prodotti.

In sintesi, per i settori del tessile e della moda, oltre alle innovazioni di prodotto legate ai materiali o alle tecniche di lavorazione (comunque agevolabili al pari di ogni altro settore), sono oggetto di contributi anche le spese per lo studio e la realizzazione del campionario, a patto che rappresenti un’effettiva novità rispetto al pregresso. In particolare, si può individuare “quel segmento di attività diretta alla realizzazione del prodotto nuovo o migliorato, al quale collegare l’agevolazione che premia lo sforzo innovativo dell’imprenditore. Sarà possibile detassare le spese sostenute per le collezioni e per la realizzazione dei prototipi, includendo anche i costi per consulenti ed agenzie esterne, i costi del personale dipendente impiegato nell’attività di ricerca e i costi per gli ammortamenti sostenuti dalle società di capitali”.

Il credito d’imposta spetta fino a un importo massimo annuale di 5 milioni per ciascun beneficiario ed è riconosciuto a condizione che la spesa complessiva per investimenti in ricerca e sviluppo, effettuata in ciascun periodo d’imposta in relazione al quale si intende fruire dell’agevolazione, ammonti almeno a trentamila euro.

Archimedetech si propone per essere partner delle imprese che vogliono investire nei propri prodotti e nelle proprie organizzazioni per continuare ad essere protagoniste in un mercato sempre più competitivo ma che mette a disposizione soluzioni e strumenti per rendere sostenibile lo sviluppo. Vai alla sezione Team dell’Innovazione e scrivici i tuoi riferimenti per iniziare a confrontarci sugli argomenti che sono importanti per la tua azienda. Ti aspettiamo

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/credito-d-imposta-r-s/domande-e-risposte

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi